Prot. n° 105 - Progetto di solidarietà
Avvento 2020

13/11/2020


Carissimi coordinatori,

in questo anno particolare e decisamente impegnativo non vogliamo dimenticare le attenzioni che da sempre caratterizzano le nostre scuole di ispirazione cristiana nel periodo che ci accompagna al Natale. In questo tempo di emergenza e di lockdown, segnato da una certa fatica psicologica, malattia, incertezza economica è facile lasciarsi predominare dalle proprie preoccupazioni e  rischiare di richiudersi su sé stessi, ma forse proprio per questo dobbiamo cercare di tenere aperti i nostri orizzonti, posare lo sguardo al di fuori dei confini delle nostre case e delle nostre città, prenderci a cuore le fatiche e sofferenze di altri, soprattutto di chi, vivendo in alcune zone del mondo, si confronta con la povertà e la malattia da sempre.

 Per questo come Associazione Adasm abbiamo aderito ad un Progetto di solidarietà finalizzato alla costruzione di un nido a Mabrui, in Kenya, che ospiterà all’interno di una missione cristiana denominata “Asante Sana Children’s Home” i bambini malati di AIDS. Intermediario di questo progetto è la Onlus “Amici di Santina” che fa capo ad un sacerdote bergamasco, don Luigi Ginami.

La proposta, intrecciata al percorso annuale IRC e Spiritualità proposto da don Mario della Giovanna e dal suo gruppo di progettazione “Abbracciami, ascoltami, guardami…”, è stata rielaborata per le scuole dal coordinamento pedagogico dell’Adasm.

Il progetto si compone di una proposta per le famiglie, alle quali chiediamo di sostenere economicamente il progetto con delle donazioni, e di una proposta educativa per i bambini, che li vedrà coinvolti in un cammino di Avvento improntato ai valori della cura, della consolazione, dell’aiuto e della pace.

In allegato vi trasmettiamo la presentazione del progetto che potete condividere nei vostri Collegi Docenti e, se lo ritenete opportuno, con le vostre famiglie.

Sperando in una vostra adesione, vi auguriamo buon lavoro.

Un cordiale saluto.

                                                  Il Presidente

                                          Giovanni Battista Sertori